Terre del Conero





In questa sezione troverete tante curiosità e approfondimenti sul nostro territorio, sulle sue tradizioni alimentari, sul mangiar sano e semplici ricette per gustare al meglio i nostri prodotti.

Caratteri geomorfologici e biogeografici

Il territorio del Parco è caratterizzato da una geologia particolare ed unica rispetto a tutta la costa adriatica compresa tra il Promontorio del Gargano e l’Istria. E’ possibile distinguere tre grandi unità di paesaggio:

- la fascia costiera e le sue falesie composte da due diversi substrati: marne arenacee e calcari, continuamente soggetti a erosione sia da parte del mare che degli agenti atmosferici.  

- le colline del settore interno, dove affiorano i depositi pelitico-arenacei e marnosi di età pliocenica. I principali rilievi sono: Massignano (268 metri s.l.m.) e Monte Zoia ( 262 metri s.l.m.) .

- il rilievo principale del Monte Conero, alto 572 metri s.l.m., caratterizzato da rocce di natura prevalentemente calcarea attraversato da un complesso reticolo di faglie.  

La posizione del promontorio al centro del bacino Adriatico costituisce un fattore di particolare originalità sia dal punto di vista geomorfologico che da quello biogeografico. Inoltre,  il fatto di costituire l’unico rilievo di tutta la costa compresa tra il carso triestino e il Gargano, la  composizione litologica e alla particolare storia geomorfologica dell’Adriatico (la quale ha determinato un lungo interscambio di specie animali, vegetali e habitat durante il periodo delle glaciazioni) fanno dei due versanti adriatici una provincia biogeografica con un alto grado di somiglianza, oltre che di variabilità ambientale e di ricchezza naturalistica.



Condividi su:


Terre del Conero Agricoltori per Natura, soc. coop. agr. Via Peschiera 30, 60020 Sirolo (AN) P.IVA 02474980428
Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale