Terre del Conero





In this section you will find many interesting facts and insights about our area, its food and traditions. You will also come across many tips about healthy eating, and there are some simple recipes that you can use to enjoy our products.

La digeribilità dei legumi

Nella cuticola dei legumi sono contenuti alcuni carboidrati non facilmente digeribili dagli enzimi presenti nell’intestino umano. Questi carboidrati (raffinosio, stachiosio e verbascosio) presenti in quantità diversa in vari legumi, sono utilizzati come nutrimento della flora batterica intestinale che li fermenta producendo dei gas e sono quindi responsabili della flatulenza. Il problema, se dovesse costituire un limite alla scelta dei legumi nell'alimentazione, può essere risolto in modi diversi. Uno di questi è preparare un passato di legumi, e quindi eliminandone le bucce, oppure scegliere legumi già decorticati. In questo modo si facilita la digestione anche per i bambini più piccoli, durante le fasi di svezzamento.

La digeribilità aumenta anche ricorrendo ad un ammollo infatti si è dimostrato che a seguito di questo procedimento si ha una diminuzione del contenuto in carboidrati non digeribili. Un ruolo importante per aumentare la digeribilità dei legumi è l’abbinamento con erbe aromatiche come salvia, rosmarino, alloro e timo. 
Un consiglio: se includiamo legumi con regolarità nella nostra alimentazione, il nostro organismo si adatterà senza inconvenienti al loro consumo. Chi non è abituatoa consumare i legumi regolarmente inizi quindi con piccole quantità (1-2 cucchiaiate da minestra) per abituare l’organismo, raddoppiandola porzione nel giro di 15-20 giorni. In questo modo abitueremo i batteri della nostra flora intestinale a  digerire fibre e polisaccaridi dei legumi, e contribuiremo a far crescere ceppi batterici che hanno un effetto positivo sulla salute del nostro intestino. Inoltre un consiglio è variare il tipo di legumi al fine di provare gusti e sapori diversi che permettono di coniugare gusto e salute. Pensate a quante ricette si possono sperimentare con piselli, diverse varietà di fagioli, fave, cicerchia, ceci e lenticchie!

Gianna Ferretti
Docente della Facoltà di Medicina e Chirurgia e della Scuola di Specializzazione in Scienze dell'Alimentazione dell’ Università Politecnica delle Marche



Share on:


Terre del Conero Agricoltori per Natura, soc. coop. agr. Via Peschiera 30, 60020 Sirolo (AN) P.IVA 02474980428
European Agricultural Fund for Rural Development