Terre del Conero





In this section you will find many interesting facts and insights about our area, its food and traditions. You will also come across many tips about healthy eating, and there are some simple recipes that you can use to enjoy our products.

L’etichetta della pasta

"Per pasta alimentare si intende una miscela di farina di grano tenero o semola di grano duro con acqua o altra sostanza liquida che permetta di ottenere un impasto ritagliato in piccole forme regolari che saranno cotte a calore umido".

Sulla Etichetta della pasta Terre del Conero leggete alcuni termini come trafila di bronzo e essicazione a bassa temperatura. Sono dettagli del processo produttivo perché oltre alla qualità delle materie prime, si è scelto di produrre i vari formati mediante una essiccazione a bassa temperatura e una particolare trafilatura.

I motivi? La trafilatura al bronzo conferisce particolari caratteristiche organolettiche e ruvidità alla superficie della pasta. Con l’obiettivo di preservare la qualità nutrizionale degli ingredienti ed evitare alterazioni delle proteine si è scelto anche di procedere con una essicazione a bassa temperatura. Infatti è noto che se la temperatura di essicazione della pasta è elevata (circa 120 °C), anche se il trattamento è protratto per brevi tempi, si possono avere modificazioni composizionali in particolare si possono instaurare alterazioni di alcuni aminoacidi essenziali tra cui la lisina.

Ma a quali temperature ci riferiamo quando leggiamo “bassa temperatura”? la temperatura impiegata è inferiore ai 60°C. L’essiccamento è condotto per tempi tra 24- 40 ore a secondo della forma e spessore della pasta.

 Per tutti gli appassionati, sapevate che c’è un Museo della Pasta?

Gianna Ferretti
Docente della Facoltà di Medicina e Chirurgia e della Scuola di Specializzazione in Scienze dell'Alimentazione dell’ Università Politecnica delle Marche



Share on:


Terre del Conero Agricoltori per Natura, soc. coop. agr. Via Peschiera 30, 60020 Sirolo (AN) P.IVA 02474980428
European Agricultural Fund for Rural Development